Laboratori

I laboratori sono realizzati da operatori culturali dalla Cooperativa IDEAS, docenti esperti in Servizi Educativi e con esperienza decennale in didattica innovativa.


Il Codice Janua - Non comprate più videogiochi, fatene uno!

Dopo la scuola, il "coding" approda al Museo e lo fa unendo il linguaggio proprio della programmazione informatica a quello dell’antropologia e delle tradizioni popolari. A “L’ora del Codice” (evento promosso dal MIUR che ha visto la partecipazione di circa 200 milioni di studenti) si affianca “Il Codice Janua”, un ciclo di laboratori che, partendo da antiche tradizioni, riusciranno ad immergere i ragazzi in un ambiente logico, matematico e multimediale. I partecipanti svilupperanno il "pensiero computazionale" il quale, abbattute le barriere dell’informatica, stimolerà un approccio votato alla risoluzione dei problemi. I ragazzi animeranno, impareranno a far muovere i personaggi della nostra storia e tradizione, siano essi virtuali o meno (come da robotica educativa). Raggiungeranno degli obiettivi scoprendo, al tempo stesso, le proprie tradizioni e la propria storia. Il tutto scrivendo righe di codice informatico: il Codice Janua!


PAZZIà

Con PAZZIà si dà il via ad una serie di laboratori tematici volti al recupero dei giochi tradizionali e alla promozione di un ritorno ai Giochi di Società a tema. L’attività ludica è infatti la forma di espressione privilegiata dai bambini. È nel giocare che sperimentano con successo la possibilità di intervenire attivamente sugli elementi che li attorniano, aiutandoli ad acquisire consapevolezza di sé ed elaborando quindi un’identità personale e sociale. Seppure in modo sporadico, anche gli adulti continuano a rapportarsi e costruire la propria identità sociale attraverso dei giochi (valga come esempio il gioco del calcio, le carte ecc.).

Attività a scelta tra:

  • Le vie delle 5C: ispirato al gioco dell’oca e dedicato alle tradizioni alimentari.
  • A spasso con Elcina: ispirato al gioco 5 secondi e dedicato ai luoghi magici del Sannio.
  • Giochi di un Sannio che fu: torneo di giochi antichi (Es. il cucuzzaro, strega comanda colore, la campana…)
  • E vissero felici e contenti… : ispirato a pictionary o memory e dedicato alle favole e storie di magia.
  • C’era una volta un pezzo di legno…: torneo di giochi antichi di legno (Es. labirinti, lancio degli anelli, le trottole, gioco dei semi…)


MAnGíA

MAnGíA è un laboratorio che si pone come obiettivo quello di avvicinare i ragazzi alle proprie tradizioni alimentari attraverso lo studio delle proprie tipicità, facendoli partecipare, in modo coinvolgente e interattivo, a degustazioni guidate, manipolazione dei prodotti, giochi alimentari nonché attività motorie. Il cibo “magico” sarà messo in relazione con la Dieta Mediterranea, esempio sovrano del connubio tra scienza e tradizione e inserita nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità stilato dall’UNESCO.

 Attività a scelta tra:

  • La magia delle erbe: percorso sensoriale
  • Dalla Piramide della Dieta Mediterranea al triangolo magico delle Streghe
  • Tra Santi e Janare: il cibo delle feste
  • La favolosa storia del grano (a scelta tra il percorso sulla pasta o quello sulla pizza)
  • Il magico mondo delle api
  • Le forme del latte: dal latte al formaggio!
  • Fiori, frutti… radici: la nascita di un semenzaio